05 April 2021

meno male che (non) l'ho comprato!

 

un po' di primavera a Venezia


con la possibilità di viaggiare praticamente azzerata, ultimamente frequento quasi tutti i giorni una serie di canali youtube del Sol Levante: adoro quelli "casalinghi", perché mi danno la possibilità di entrare nella quotidianità giapponese, sopratutto in cucina ma non solo! da avida lettrice di Marie Kondo, mi diverto un sacco a trovare spunti per il riordino e la riorganizzazione degli spazi di casa, per vedere "come si fa in Giappone", per imparare dai maestri, insomma! se il canale di Marie Kondo è sicuramente di ispirazione (e serve molto anche per fare esercizio di giapponese!) presenta però pochi esempi pratici, che abbondano invece in tutta una serie di canali più "personali", non per questo meno seguiti e validi. così, quando ho qualche minuto e voglio teletrasportarmi in Giappone, mi piace entrare nelle case di Futaba, HibiHibi, Umi, ma anche di Tomy di Tokyo simple life e Okudaira Base,due giovani designer di Tokyo che aprono le loro case (piccole, d'altronde siamo a Tokyo!) al mondo. 
una menzione speciale al canale di una professionista dell'organizzazione, Yamaguchi Seiko,e al suo canale Sukunai mono de sukkiri kurasu: non saprei bene come tradurlo, la parola sukkiri in giapponese ha vari significati positivi, legati a sensazioni di freschezza, piacevolezza...banalizzando, si potrebbe dire "vivere bene con poche cose", eh sì, perché Yamaguchi Seiko è uno di quegli esempi di stile minimalista giapponese che fa impazzire chi ama il minimalismo, ovviamente!

久しぶりの更新なので、ブログのメイン写真も変えました! 読んでくれる友達はびっくりするかもしれないんですが、ちょっと春の気分になって、何かリニューアルしたくなってしまいました! これからもよろしくお願いします!

今度の更新は、買ってよかった物について書こうと思っていたが。。。買わなくても大丈夫!っていう話しになってしまいました。不思議だよね!

最近、コロナウイルスのせいで室内で過ごす時間が多くて、もちろん日本へ行けなくて、その代わりに複数の日本人のYoutuberさんのチャンエルに登録しました。TomyのTokyo simple life とOkudaira base と Seiko Yamaguchiの少ないものでスッキリ暮らすは一番気に入りまして、その他にFutabaさんとhibihibiさんも大好きです。その中には、特に"買ってよかったもの"のリストが面白いって思ってしまうので、自分のリスト書きたいなと思って、今度の更新を書きはじめた! 


不思議な理由で逆に買わなくてもいいって言う話になってしまった!

例えばね、よく使っている家電製品が壊れてしまったら、すぐ買い直すでしょう? 当たり前でしょう!トースターとか炊飯器とか。。。

その代わりにちょっと我慢して、新しく買わずに家においてある古くなった編みグリルとか、普通の鍋とか使って見たらどうですか? 私が思ってたのは、ネットで売っているものはたくさん過ぎて、迷いやすいですね! だからよくよく調べたあげく買ったらいいと思いました。多分調べすぎた。。。選択が多すぎで調べるのは大変! だから、あるものを買い直すも諦めた!
例えば、炊飯器だね! 去年家の炊飯器が壊れてしまって、ずっと普通の鍋でご飯を炊くことにしました。全然面倒くさくなくて、めちゃ美味しく炊いています! 今もびっくりします! 

壊れたトースターの代わりに編みグリルを使って見て、大丈夫! 完璧にパンを焼いているわけではないけど、十分です:)))

古くなったアイロン台は寝室に置きっぱなしにして、物置場所になってしまった。寝室に入ったらいつも部屋が散らかっている様子のせいでイライラしちゃって! 捨てることにしたけど、新しいアイロン台を買うのも嫌だと思って、その代わりに昔お祖母さんが使っていたミニアイロン台(キッチンテーブルの上に置けるもの)お父さんにきれいにしてもらって又使えるようになった! 嬉しい! コンパクトでお祖母さんのものだったので、今も使えるって嬉しい!

家にあるものを大切にしてあげると、思ったより心が喜ぶ。どう思っていますか? 


il mio piccolo angolo di finestra con la rosa gialla che si prepara a sbocciare

tra le playlist che preferisco del suo canale, ed in generale sui canali di questo tipo, sono quelle di "shopping review", ovvero katte yokatta mono (come il titolo di questo post :): ovvero, meno male che l'ho comprato! fare shopping non è in contraddizione con l'essere minimal, ma certo dipende anche da come/cosa si compra... penso che anche voi, come me, abbiate fatto acquisti online negli ultimi mesi, anche perché le restrizioni legate al covid hanno di sicuro cambiato le abitudini di shopping di molti di noi. per certe cose, personalmente, ho riscoperto i piccoli (a volte piccolissimi) negozi di vicinato: ad esempio, il panettiere sotto casa, che da celiaca ovviamente non frequentavo spesso, è diventato una alternativa al supermercato per alcuni acquisti come il caffè, il tè, il burro, la passata di pomodoro, la mozzarella per le pizza :) (sopratutto quando la coda al supermercato è troppo lunga...); alla farmacia vicino a casa, posso ordinare le farine senza glutine, il pane, il lievito (anche quando era introvabile altrove!) e ritirarli il giorno dopo senza grosse attese...per altre cose, invece, preferisco di gran lunga gli acquisti online, visto che a Venezia la scelta di negozi è abbastanza limitata: ad esempio per gli elettrodomestici ed i casalinghi, ma anche per l'abbigliamento. 
ma cosa comprare? e soprattutto, come comprare? possono sembrare domande di poco spessore, ma se state provando, come me, ad intraprendere un viaggio nell'universo del consumo consapevole, saprete bene che sono domande importanti :) 

la griglia da fornello che uso al posto del tostapane :)

di certo ho capito una cosa: le risposte a queste domande, nel tempo, possono essere diverse. 
così parto da una considerazione che posso fare oggi, a fine marzo 2021,e che forse un anno fa non avrei fatto: prima di comprare un articolo nuovo, provare ad utilizzare (e adattare all'uso)
qualcosa che abbiamo già in casa (ovviamente, se si rompe il frigo, questo ragionamento 
non funziona eheh!); in particolare quando dobbiamo sostituire qualcosa che già abbiamo, 
che si è rovinato/rotto, o che non ci piace più (non brilla, come direbbe Konmari :) proviamo ad aspettare  e vedere se possiamo "fare" in altro modo.
ad esempio, ecco quello che è successo a me negli ultimi mesi: a inizio lockdown, si sono rotti il cuociriso ed il tostapane; il mio asse da stiro, sempre aperto nella mia minuscola camera, è diventato una specie di ripiano appoggia/qualsiasi/cosa e ho cominciato ad odiarlo e ad attribuirgli tutto il mio malumore da disordine. così ho cominciato a navigare l'immenso web per delle alternative, preferendo sempre inspiegabilmente quelle più care (ma vah!) tipo asse da stiro indistruttibile di super di famosa marca ma sempre troppo ingombrante per lo spazio che avevo a disposizione...tostapane/toaster giapponese Balmuda, stupendo ma costoso (facciamo al prossimo stipendio, meglio!), di cuociriso se ne trovano così tanti da perdersi...morale della favola? a distanza di mesi, devo ancora decidermi, solo che nel frattempo ho scoperto delle alternative :) lascerò la mia preferita per ultima!


cominciamo dal cuociriso, per anni irrinunciabile visto che cucino giapponese un giorno sì uno no: mi son detta, finché non trovo il cuociriso della mia vita, mi toccherà usare il metodo "tradizionale" e così aiutata dai miei libri di cucina gipponese e da qualche video su youtube, ho individuato la cottura ottimale del riso con una semplice pentola in acciaio (vecchia Lagostina di mia mamma); il riso viene persino meglio che con il cuociriso, i tempi di cottura sono brevi (5 minuti a fuoco alto +7 minuti a fuoco basso e 10 minuti a riposare a pentola coperta) ed io mi sento quasi come un sushi chef che dopo anni di gavetta ha la sua personale ricetta per il riso :)
 
passiamo al tostapane...a casa nostra amiamo i sandwich, con pane tostato visto che il pane senza glutine, non tostato, non è proprio il massimo. amiamo anche i toast al formaggio con le verdure, i sandwich alla giappa (sandoicchi!), e il semplice pane tostato con burro a colazione (e a merenda) le bruschette con l'hummus, i crostini con il patè di olive e pomodori secchi.... per un po' abbiamo provato il pane in padella, ma di solito va condito almeno un po' (e anche a padelle, non sono proprio attrezzatissima) ed i risultati non sono stati ottimali; finché da un pomeriggio di riordino degli stipetti in cucina nonè emersa una vecchia griglietta di acciaio di quelle che si mettono direttamente sopra il fuoco: ho pensato, ok per un po' può andare, ma ora ogni tanto ci sperimentiamo persino i funghi grigliati :P. mi ricordo che era costata 10 € da Ratti, per chi è di Venezia, e anche se ha un aspetto molto vissuto e bruciacchiato, non credo possa rompersi! si è rivelata un grande aiuto in cucina :)

la soluzione che mi ha resa più orgogliosa è quella adottata per l'asse da stiro: c'è da dire che non sono una persona che stira, lo confesso; però ogni tanto, la camicetta, i vestiti di lino per l'estate, qualche gonna, insomma rinunciare in toto a stirare non si può; però certo non stiro lenzuona asciugamani tovaglie....solo cose "piccole", per le quali un asse da stiro piccolo mi sarebbe stato sufficiente! così faccio una ricerca online perchè entrambe le mie nonne, ricordo, stiravano le maniche delle camice su un braccio da stiro che sembrava in effetti un asse da stiro in miniatura da tavolo, e ne trovo uno carinissimo della solita famosa marca che costa...80 €! caspita.... certo che spendere 80 € per stirare un indumento ogni tanto un po' mi seccava, così ho fatto (ho mandato Paolo a fare :) un raid in magazzino dove giacciono dimenticate ed ammuffite molte, troppe cose, e abbiamo recuperato proprio il braccio da stiro che usava mia nonna! ovviamente era quasi inutilizzabile (la base scrostata e il tessuto da cambiare) così ho scatenato mio papà, che sa sistemare qualsiasi cosa, che me lo ha rimesso in sesto ed ecco il risultato, che adoro:


lo "storico" braccio da stiro di mia nonna risistemato da mio papà sostituisce alla perfezione l'asse da stiro classico: più che sufficiente per chi, come me, stira poco e solo d'estate!


Ovviamente non tutto si può sostituire; non credo proprio si possa smettere di comprare e consumare: anche diventando esperti in autoproduzione, di certo c'è un limite alle cose che ognuno di noi può creare/costruire, se non fosse anche solo un limite di tempo! però a volte rimandare l'acquisto - aspettare e stare a vedere come funziona "senza" - può rivelarsi una mossa saggia che ci apre strade alternative e non scontate! dare un valore diverso alle cose che già possediamo - valorizzarle, in una parola! - le fa tornare a brillare anche se sono un po' vecchie e malandate. allo stesso modo, ponderare bene un acquisto invece che agire d'impulso aumenta il valore di ciò che alla fine decidiamo di comprare e far entrare nella nostra casa e nella nostra vita. voi che ne dite? :)






20 January 2021

Happy 2021




perché non è mai troppo tardi per cominciare con il piede giusto, e per fare gli auguri di Buon Anno!

ormai ho abbandonato i buoni propositi e vivo giorno per giorno, facendo il bilancio quotidianamente... il 2020 è stato l'anno in cui abbiamo dovuto dire addio alle nostre micine Ginger e Sissi, arrivate da poco tempo, già vecchiotte e malandate... a loro un pensiero speciale, sempre...

il 18 novembre, però, abbiamo portato a casa Maurizio, detto Iccio. 
ai miei gattoni, presenti e passati, dedico questo pensiero e a chi passa di qui dico solo, se potete, adottate un micio da un gattile! quello che lui vi regalerà, sarà molto di più di quello che voi gli darete!


Iccio


Sissi, adorata



Ginger 


04 September 2020

montagna 2020! 山のバカンスの思い出と写真集

le vacanze sono ormai un ricordo ma ci tenevo ad inserire una gallery di foto e qualche appunto e ricordo... sono state le prime vacanze in montagna (e le prime vacanze in generale) con Ginger e Nerina al seguito (e la nuova arrivata Sissi ovviamente, ed il veterano Pichan, ma senza la mia amata Tora...) 

新型コロナヴィルスの状態のせいで海外旅行できない2020年の夏休みは山の別荘へ行ってきました。やっぱりこういう状態で 安全に行ける場所があってありがたいです!

le foto sono in ordine contrario a come le volevo inserire ma spero rendano l'idea!

cominciamo con il pane senza glutine del Panificio Bertagno di Belluno 💜

pane senza glutine del panificio Bertagno di Belluno

山の別荘のちかくて(車で15分ぐらい離れた街へ)そごい美味しいパン屋さんを発見しました。勿論、普通のパンは食べられないけど、このパン屋さんの特徴はグルテンンフリーのパンです!チョー美味しい !山のように食べてしまった!
una piacevole scoperta: il panificio Bertagno di Belluno. 
non ero mai riuscita ad andarci ma quest'anno, probabilmente per via del covid, poche attività hanno fatto le ferie in estate così finalmente ci abbiamo fatto un salto...vari salti...paninetti con le olive, pane ai semi, al grano saraceno, tranci di pizza...monoporzioni di sacher, amalfi al limone, muffins al cioccolato e alla marmellata, crostate... tutto senza glutine. facile capire perché io non abbia cucinato molto nelle due settimane in montagna: mi sono dedicata alle degustazioni di pane! finalmente un pane vero che sa da pane! mi ha fatto pensare che, sì, il pane senza glutine davvero buono esiste e forse con qualche ingrediente segreto e tattico ci posso riuscire anche io!

Via Vittorio Veneto, 204 - Belluno (BL)
Tel: +39 0437380757


pane senza glutine al grano saraceno 

pizza ricca (io sono una amante della margherita...) ma buonissima!
trancio di pizza senza glutine 

Panificio Bertagno Belluno, pane senza glutine 


ed eccoci ai mici...la prima vacanza di Nerina e Ginger 😻
猫たち4匹もつれていってきました。。。。山のところの出身、ピちゃん、今年の
3月飼いはじめたシッシにゃん、野良猫のネリナにゃんとジンジャーにゃん。



Pichan, originario del Nevegal, in effetti


Sissi, con noi da marzo di quest'anno 


Ginger non è stata bene in montagna: soffriva di insufficienza renale ed altre patologie e purtroppo le sue condizioni si sono aggravate...spero che passare le vacanze in montagna con la sua Nerina, compagna di una vita quando erano entrambe randagie al Tronchetto, in parcheggio vicino al mio ufficio, sia stato un po' di conforto per lei. 
mi piacerebbe raccontarvi qualcosa della sua storia, quello che so, con tante foto....Ginger ci ha lasciati il giorno di San Lorenzo 


FELTRE

una capatina anche a Feltre...città a cui si legano tanti ricordi di una amica giapponese che non c'è più, conosciuta proprio qui, alla fiera dell'artigianato...

Feltreまでちょっとした遠足。。。目的はSilviaPotterと言う焼き物のお店でした。
今度、山の別荘にぴったりのコヒーカップを購入しました

ceramiche di Silvia Potter, ovvero Silvia Decet 

Silviapotter Feltre

Via Gerolamo Lusa 1C Feltre 


alcuni scorci del centro storico di Feltre 


💜 i cieli di Quantin 




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...